Category Archives: Lettere

La risposta del Movimento 5 stelle alle domande del sig. Renato.

“Chiunque può donare piccole somme di denaro o alberi da piantumare.  Le aiuole vuote? Progetto da organizzare

Albero tagliatoLettere/ di Movimento 5 Stelle Galatina

Gentile direttore,

abbiamo letto questa mattina la lettera del sig. Renato, al quale rispondiamo con piacere.

Piantumare 30 alberi? Si, ma cominciamo dalle aiuole vuote dove qualche deficiente ha tagliato l’albero.

“Si possono donare gli alberi?” 

Albero tagliatoLettere/ di Renato Boccoli

Egregio Direttore,

ho appena letto la notizia riguardante la piantumazione di 30 alberi a Galatina, in occasione della Giornata dell’albero. Posso lanciare una proposta che rappresenta anche una seria risposta all’illegalità di molti cittadini?

L’amore imperfetto

“Erano sposati da quasi settant’anni ed era come si fossero sposati il giorno prima”

AnzianiLettere/di Piero D’Errico

Da quando non abitavo più nella vecchia casa, proprio a fianco alla loro, dovevo andarli a trovare di proposito.

Ma lo facevo volentieri e per me era sempre una gioia. 

Ci riprovo…sia mai che sarò più fortunato?

Con il “Dare a Cesare quel che è di Cesare” si riferivano anche a quei tempi alle targhe delle bighe autorizzate a circolare nei Fori Imperiali? 

penna-e-calamaioLettere/ di Fernando De Giorgi

Egregio Direttore,

non Le scrivevo da tempo perché, sbagliando, mi son fatto prevaricare dalla rassegnazione ma, dopo tanti articoli di nostri concittadini da Lei pubblicati ho deciso di riprovarci.

Ho letto la lettera indignata (giustamente) del Sig. Spoti in merito alle risposte dell’assessore Mauro; conoscendo i personaggi non mi meraviglio di nulla, anche se prima si diceva “chi sbaglia paga e…” ed anche “Dare a Cesare quel che è di Cesare” (il riferimento ai numeri di targhe).

Questa Amministrazione è “andata oltre”. Nel futuro? no, nel passato.

Improvvisazione, Mepino, rendicontazione dati raccolta differenziata, latitanza di esperienza e competenza.

penna-e-calamaioLettere/di Antonio Maria Scolati.

E’ ormai sotto gli occhi di tutti la scarsa preparazione tecnica dell’attuale governo cittadino che a parte la buona volontà dimostrata durante la campagna elettorale, poco o nulla sta facendo per rompere quel legame distruttivo con la passata politica, fatta di tempi lentissimi, improvvisazione e scarsi risultati, che aihmè non tarderanno a vedersi.

Il “Mepino” ideato da questa maggioranza serve solo per far eludere agli amici il Mepa?

“Ci troveremo aziende che non accedono al MEPA perché prive dei requisiti ma che per il Comune li avranno? E la professionalità? E i sacrifici?”

penna-e-calamaioLettere/ di Antonio M.

Galatina – Ho appena finito di seguire il consiglio comunale su youtube, e devo dire che non ho più parole per spiegare cosa penso di questa maggioranza, pur avendola ahimè votata. Sono titolare di un’azienda, operativa sul territorio da alcuni anni.

L’Anomalia politica

“Dove è andata a finire la coerenza, gli ideali del più grande partito della sinistra?  Cari, compagni, non c’è più il PD”

penna-e-calamaioLettere/ di Veronica Romano

Galatina – Se mai servissero ancora motivazioni da aggiungere per allontanare sempre più  la gente dalla politica, SI AGGIRA, indisturbata da un po’  una “anomalia politica”  che è proprio sintesi di come la politica non dovrebbe essere mai.

Lettera alla città

Il muro contro muro crea solo detriti. Sindaco e Presidente, la Pro Italia Galatina è patrimonio della città di cui dovrete rendere conto alla storia.

Tifosi Pro ItaliaLettere/ di prof. Rino Duma  

Galatina – Non avrei mai scritto una lettera del genere, se non fosse stato per il verificarsi di alcune circostanze che mi hanno indotto a farlo. Premetto che non è nel mio carattere contestare l’operato altrui o di contrappormi a determinate scelte che riguardano ambiti della vita cittadina ma non posso sottacere di fronte a decisioni scriteriate ed irrigidimenti inopportuni, che investono la vita della città e danneggiano interessi comuni di rilevante importanza.

Competenza e preparazione questi sconosciuti

“La risposta dell’assessore Dettù alla interrogazione del consigliere Pulli fa sprofondare la città nel buio”. Appello al sindaco Amante.

inquinamentoLettere/ di Davide Pirsicchio

Galatina – Qualcuno può per favore spiegarmi l’intervento dell’assessore all’ambiente in risposta all’interrogazione del consigliere Pulli? Perché io l’ho riascoltata più volte, ma sinceramente ancora non mi è chiaro cosa voleva dire. Così come vorrei capire qual è l’inquinante PM5 di cui parla nel suo intervento. Io sapevo dell’esistenza del PM10, del PM 2,5 ma del PM 5 non ne ero a conoscenza….sarà come il decreto sugli aerei presente nel regolamento comunale dell’isola ecologica?

Ecco perché Galatina non ha e non avrà esponenti politici di rilievo

Cecità politica di prospettiva, incompetenza e ricerca di continuità con il passato. Due esempi significativi: PD e Movimento 5 Stelle

penna-e-calamaioLettere/ di Luisella D.

Guardando agli eventi, e ai successivi comunicati stampa degli ultimi giorni, mi sono finalmente reso conto perché Galatina non ha avuto esponenti politici di rilievo negli ultimi anni e non ne avrà per i prossimi. Gli eventi a cui mi riferisco riguardano il congresso cittadino del PD ed il comunicato stampa del M5S.

TAP

“Benefici per il territorio? La salute della gente, la bellezza e conservazione, del mare e del paesaggio, non hanno un prezzo da trattare”

No TapLettere/ di Piero D’Errico

Galatina – Quando li ho visti sorridenti, seduti intorno a quel tavolo, c’era anche chi col problema non centrava, a elemosinare, mi è corso un brivido lungo la schiena e le braccia mi sono cadute. 

Il Cliente (seconda parte)

“Un giorno forse riusciremo a cambiare il potere, se prima non sarà lui ad aver cambiato noi”

CettoLettere/ di Piero D’Errico

Avevo perfettamente capito l’andazzo e pian piano vedevo tanti miei amici e coetanei sistemati.

Essendo mio padre noto comunista di paese frequentatore di circoli (sale da barba) e sezioni, prima fila in scioperi e manifestazioni e con sul cuore scolpita falce, martello e stella, capii da subito che se volevo dare un senso a quel titolo di “ragioniere” che racchiudeva i sogni dei miei genitori e che pensavano bastasse per una vita migliore, dovevo cominciare a sbrigarmela da solo.

Il Cliente (prima parte)

“Veniva concordata una spartizione matematica, capillare e feroce tra i vari partiti che governavano e non”

CettoLettere/ di Piero D’Errico

Galatina – Furono gli anni ’70 che diedero inizio alla grande “infornata” presso Comune, USL, banche e uffici pubblici in genere. Bisognava avere solo la conoscenza giusta, conoscere la persona giusta, il resto era solo un dettaglio. Concorsi fatti “ad personam” per amici e parenti, insomma il “clientelismo” impazzava anche nella nostra città. Dovevi solo cadere nelle grazie o essere abbastanza servizievole o avere un pacchetto di voti. Il resto era scontato.

Blù Notte

“La città che fu, quella che descrive mia madre è oggi un’immagine sbiadita di un vecchio album fotografico”.

vecchio-album-di-foto-10580821Lettere/ di Veronica Romano

Starei volentieri per ore a sentire la “descrizione” della città nei discorsi di mia madre. La descrizione della mia “città” con tutti i servizi possibili e con chi faceva a gara per avere sede in una città la cui centralità in provincia era indiscussa.

“Si credono statisti, ma sono i primi sul mercato. Tanti politici e dirigenti andrebbero presi a calci nel sedere”

Considerazioni e sogno di un “inguaribile sognatore”.

collageLettere/ di Marco D.S.

In questi giorni mi è capitato di leggere sui giornali online e sui quotidiani cartacei di decreti ingiuntivi, pignoramenti per somme non pagate, mancati impegni di spesa e determina di liquidazione compilate con mesi se non anni di ritardo.

“Provo a dare qualche spunto all’Amministrazione”

“La mia sfida all’Amministrazione Comunale”

discarica1Lettere/ di P. Monti

Galatina – Ormai è noto a tutti che l’amministrazione, che doveva rappresentare il nuovo, staccando nettamente ciò che apparteneva alla vecchia politica, si è assopita sugli allori, e tutto l’entusiasmo dimostrato in campagna elettorale è andato perduto tra la confusione e l’improvvisazione di qualcuno.

Le mansuete novità

Manca una classe politica adeguata alla bellezza ed alla grandezza della città. occorre la cultura del dire “basta”.

Galatina Città d'arteLettere/ di Veronica Romano

Avevamo idee.

Poi avevamo la forza e l’autorevolezza per realizzarle.  

Settimana della mobilità sostenibile, perché Galatina assente?

“I fatti valgono più di mille parole”

immagineLettere/ di Renato Boccoli

Galatina – Sono da sempre attento all’ambiente, ed ho insegnato ai miei figli il rispetto verso l’ambiente e verso gli animali. Tutti gli anni frequentiamo un bellissimo camposcuola estivo incentrato al rispetto della natura, durante il quale si insegna ai bambini come fare la raccolta differenziata, come guardare un bellissimo fiore nei campi senza tagliarlo, e quanto è pericoloso per l’uomo e gli animali l’abbandono dei rifiuti nelle campagne e nei fiumi, mari e laghi.

Mariù

Le ampie sale del Cavallino Bianco non bastavano a contenere tutti. In angolo eravamo tutti quelli della quarta B…anche lei Mariù”

stelle-filanti-e-coriandoli-di-carnevaleLettere/ di Piero D’Errico

Galatina – Avevo un vestito blu di velluto liscio, una camicia bianca sbottonata e coriandoli dappertutto anche nei mocassini di vernice nera che avevo ai piedi.

Quelle ampie sale del Cavallino Bianco,  non bastavano a contenere tutti, muovevamo a stento le gambe facendo finta di ballare in quella organizzatissima e riuscitissima serata del COMMERCIALE.

Villaggio Azzurro

Questa maggioranza ha un grande merito: ci fa sognare, anzi volare.

Villaggio azzurro1Lettere/ di Piero D’Errico

Galatina – A proposito del dibattito che si è aperto sul “Villaggio Azzurro” e sulla sua storia oggetto di testimonianze e racconti durante la annunciata “passeggiata narrativa” .