Category Archives: Rubriche

Letture sotto l’ombrellone: Retata.

Tratto dal libro di Marino Giannuzzo “I Ragona”. 

Rubriche/PensieriParole/ di Marino Giannuzzo

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo che troverete su queste pagine ogni domenica con un nuovo episodio.

Le cinque del mattino. L’aria fuori era tersa ma gelida. Per le strade solo qualche sparuta autovettura che si recava sul posto di lavoro. Era ancora buio quando Giulia udì squillare il campanello del citofono.

“10 giorni”

“Ci sono cose che non basta una vita a cancellare”

Rubriche/PensieriParole/ di Piero D’Errico

Mi ritrovai triste e taciturno nel vedere i miei caricare tutta la roba che avevamo portato al mare, in macchina. Pronti per il ritorno.
Mi prese come se non volessi portare via tutto, come a voler lasciare lì un po’ di cose e legare le cose lasciate alla speranza di ritornarci.

“L’Italia che mi piace”

“In nome del Dio turismo, non si deve far passare anche il malaffare, come se il turismo fosse una sorta di zona franca”.

Rubriche/Opinioni/ di Piero D’Errico

Galatina – Con il Ministro degli Interni ed anche con i suoi “colleghi”, su tanti temi abbiamo pochi punti comuni.
Negare però che, nel bene e nel male, ci sia qualcosa di diverso è ingiusto.
Mi sono piaciuti quei controlli serrati che hanno coinvolto tutto l’allegro “club”
degli imprenditori del vacanziero.

Letture sotto l’ombrellone: Nanà

Tratto dal libro di Marino Giannuzzo “I Ragona”. 

Rubriche/PensieriParole/ di Marino Giannuzzo

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo che troverete su queste pagine ogni domenica con un nuovo episodio.

“Sino ad ogni fine”

Non avresti mai osato pensare un solo istante “senza”. Oggi stai “senza” e tutto ti sembra normale.   

 

Rubriche/ PensieriParole di Piero D’Errico

 

Non lo avresti mai creduto.

Era la prima cosa bella della giornata e l’ultima cosa bella che chiudeva la giornata, il primo pensiero e l’ultimo pensiero. 

Proroga di 4 mesi per adeguarsi alla normativa che disciplina i materiali destinati alla conservazione ed uso di prodotti alimentari

Rubriche/Ricerche & Studi/di Ufficio Stampa Confartigianato Imprese Lecce

Prorogati i termini per adeguarsi alle normative che disciplina i materiali destinati alla conservazione e all’uso di prodotti alimentari. Grazie all’azione sindacale condotta da Confartigianato, Cna e Aicc, è stata rinviata di altri quattro mesi la disciplina sanzionatoria per la violazione di disposizioni riguardante i cosiddetti «materiali ed oggetti destinati al contatto con alimenti» (denominati Moca), ovvero piatti, bicchieri, posate, bottiglie,

Tutta colpa del cambio di stagione

“Il cambio di stagione, come sempre, mi procurava qualche giorno di raffreddore, a base di starnuti a ripetizione”.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Galatina – Ero seduto al secondo banco di fronte alla cattedra, in quell’aula di una classe maschile della scuola media G. PASCOLI.
Imparavamo delle cose importanti e interessanti che un prof. severo e preparato, con vestito e cravatta su cui non mancavano i segni del bianco lasciati dal gessetto della lavagna, ci insegnava.

Dove la vida è loca

La mia solita estate ricca di piaceri, di divertimento e di trasgressione. Non so miei cari compagni, se mai avrò il tempo di pensarvi.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Cari compagni,
le ferie di agosto, come si dice, sono alle porte.
Tra qualche giorno sarò su spiagge raffinate, eleganti ed esclusive, dove il peso forma dei ragazzi/maschi è massimo 65, delle ragazze/ femmine 58, per tutti gli altri, gli “oscillanti”, il peso forma è tra 58 e 65. Ovvio chili.

Sono diversi gli occhi

Il tempo che passa non torna, le cose sono diverse, sono diversi gli occhi che le guardano.

Rubriche/PensieriParole/ di Piero D’Errico

Dopo vent’anni di matrimonio dedicati ai due figli, un maschio e una femmina, entrambi di quasi vent’anni, avevano deciso di pensare per qualche giorno a se stessi, spinti soprattutto dalla insistenza dei figli.

S. Caterina Novella: cosa sta succedendo in corsia dopo la chiusura dei reparti?

Demotivazione ed incertezza sul proprio futuro lavorativo creano maretta.

Rubriche/Opinioni/ di Francesco Natolo

Qualcuno tempo fa diceva: ” la domanda mi sorge spontanea”… Si, ma la risposta?
Sono convinto, da quanto letto in questi giorni, che fra i dipendenti del nostro nosocomio si agiti una non troppo malcelata maretta , un malcontento, che si riflette sull’ammalato bisognoso di assistenza, per ovvie motivazioni quali l’incertezza del posto

“Rosso Vergogna”

“Capo-fila non è bello” nel silenzio indecente di un’aula sorda. Magari fosse spocchia e arroganza. 

Rubriche/Opinioni/di Veronica Romano

Essere comune capo-fila costituisce soltanto un “impiccio” comporta troppi impegni e doveri..”.
Insomma essere capo-fila è una rottura. Peccato però, quella rottura ci apparteneva, era nostra, quella rottura delimitava la differenza tra il nostro comune e gli altri.

Jazz

Come cambiano i tempi…o forse siamo noi che cambiamo!

Rubriche/ PensieriParole/ di Piero D’Errico

Se mai, in una sera d’estate di un po’ di anni fa, seduti a parlare su un muretto confinante con la via principale e a quattro passi da casa, a qualcuno della mia comitiva fosse venuto in mente di canticchiare una canzone di BRUNO MARTINO, avremmo fatto tutti un salto al fruttivendolo di fronte a cercare cime di rape e pomodori guasti da lanciare in

Secondo i dati di Unioncamere sono aumentate del 24% le imprese a conduzione femminile.

Un’azienda agricola su 4 è rosa, nell’agriturismo da 286 son diventate 305. Coldiretti Puglia: “frutto di scelte di lavoro ponderate”.

Rubriche/ Ricerche&Studi/di Unioncamere-InfoCamere

Centrifughe di frutta per combattere la calura estiva, orecchiette in diretta, cialledde, friseddhata, pezzetti a pignata, panzerotti fritti, degustazioni di formaggi, salumi, pane olio e fantasia, tutto innaffiato con l’agrisangria a base di vino e percoche a km0. E’ il ricco menù offerto al Mercato della Contadina di Campagna Amica, allestito per la ‘Notte Rosa’ a Polignano a Mare.

Bla…Bla…Bla…

“Si è consumata. giorni fa, una sceneggiata degna del Merola dei tempi migliori. Tutti quanti impegnati a salvare la faccia più che l’ospedale”.

Rubriche/Opinioni/di Veronica Romano

Galatina – Il pensiero dominante che avvolge la maggioranza che va da Amante al PD, è l’essere essi stessi parte degli “esseri politicamente ragionanti”.
Ed è questa forse la ragione che fa veder loro quel che tutti gli altri non vedono.

Racconti sotto l’ombrellone: Francesco Ragona/Cortile

Rubriche/PensieriParole/ di Marino Giannuzzo

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo che troverete su queste pagine ogni domenica con un nuovo episodio.

Link capitolo precedente: http://www.ilsedile.it/racconti-sotto-lombrellone-piero-giannetti/#more-28344

Francesco Ragona

Francesco aveva superato ormai da un pezzo i suoi ventotto anni. Il lavoro lo impegnava totalmente e non gli restava tempo neppure per mangiare, diceva lui, ed era vero, perché spesso doveva approfittare dei tempi di pausa dal lavoro per il disbrigo di qualcosa che non poteva essere disbrigata in altro modo, in altro tempo o da altra persona.

Tra omissioni e silenzi assordanti si è consumato il dramma del S. Caterina Novella.

“In diritto chi tace non dice nulla nel linguaggio comune chi tace acconsente”.

Rubriche/Opinioni/di Francesco Natolo

Galatina – Esordisco in questo modo  perché da cittadino non riesco a capire come mai  ci chiudono (in virtu’ della norma che disciplina il riordino ospedaliero) l’ospedale di Galatina e la popolazione rimane inerme dinanzi a questo scempio che vede svanire  una storia, una realtà. Nessun cittadino ha mosso un dito, non si e’ neanche arrabbiato.

Racconti sotto l’ombrellone: Piero Giannetti

Tratto dal libro di Marino Giannuzzo “I Ragona”. 

Rubriche/PensieriParole/ di Marino Giannuzzo

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo che troverete su queste pagine ogni domenica con un nuovo episodio.

Link capitolo precedente: http://www.ilsedile.it/racconti-sotto-lombrellone-tony-e-suoi/#more-28261

“Comunista esagerato”

Lei Dr. Zurico è un “comunista esagerato”.

Rubriche/Opinioni/di Veronica Romano

Caro Dr. Zurico,

prendo nota del suo articolo di ieri, pubblicato su questo stesso giornale.

Articolo in cui Lei “reitera” tutta la sua “ammirazione” al personale amministrativo e politico del nostro comune, in merito a una vicenda che riguarda appena “ quattro mattonelle ” posate in piazza SAN PIETRO.

Racconti sotto l’ombrellone: Tony e i suoi

Tratto dal libro di Marino Giannuzzo “I Ragona”. 

Rubriche/PensieriParole/ di Marino Giannuzzo

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo che troverete su queste pagine ogni domenica con un nuovo episodio.

Link capitolo precedente: Gisella.  http://www.ilsedile.it/letture-sotto-lombrellone-gisella/#more-28162

Da quella sera in poi i giorni erano trascorsi, tra alti e bassi, in modo serenamente appassionati e felici per i due. Anche Tony, come tutta la famiglia dei Ragona, non aveva avuto vita facile.

Quella “pizzoca” di mia nonna.

Non era insolito definire chi frequentava con insistenza la Chiesa, “PIZZOCA”. 

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Non so ora ma ai miei tempi la Chiesa del mio Rione, la domenica  era strapiena, ma poi anche la sera nell’ora della “funzione” c’era sempre tanta gente.

La “funzione” della sera era frequentata soprattutto da gente anziana, pochi i giovani.