Da Montagna ad Amante solo una rassegna di tirocinanti della politica.

“Tirocinanti politici vanno bene per le sedi di partito, Galatina ha bisogno di politici di spessore. Sindaco Amante ritiri le deleghe”.

Lettere/di Luigi Vitis

Sarò breve. Dopo il regolamento comunale sull’isola ecologica, scritto frettolosamente e pieno di errori ed inesattezze, e dopo il secondo finanziamento perduto sull’ambiente in meno di un anno, non sarà sufficiente una risposta scritta in politichese da parte dell’attuale maggioranza per giustificare l’ingiustificabile.

Il sindaco deve prendere atto della scarsa preparazione dell’esecutivo locale, ritirare le deleghe ed affidare il futuro di questa città a gente preparata e che conosce tempi di pubblicazione dei bandi e tematiche dei propri assessorati. Tirocinanti politici vanno bene per le sedi di partito, Galatina ha bisogno di politici di spessore.

La meritocrazia tanto proclamata in campagna elettorale si sostituisca alle illogiche della politica che porta a fare scelte inappropriate ed a mettere nei ruoli chiave gente senza alcuna esperienza. Improvvisazione ed inadeguatezza ci hanno reso ancora una volta ridicoli agli occhi delle altre realtà, più piccole ma sicuramente più concrete ed attente ai cittadini.

Il precedente assessore aveva fatto sprofondare nel medioevo le politiche ambientali di questa splendida città, la presunzione di Andare Oltre le ha riportate all’anno zero. Nessuno può giustificare questo ennesimo scivolone, ed il sindaco inizi a tutelare i propri cittadini, perché gli altri comuni ci stanno superando.

Cinematograficamente parlando potremo dire non buona la prima, e non buona la seconda. Il regista scriva la parola The End a questo “B movie”.  Al Sindaco ed alla sua amministrazione assegniamo invece il premio “Razzie Awards”.