Il Tar condanna il Comune di Galatina a pagare 556.000 euro alla Monteco.

Deliberato ricorso in opposizione con incarico affidato all’avv. Angelo Vantaggiato: costo complessivo 10.300 euro.

TAR Lecce2Cronaca/ di Redazione

Quella della spazzatura per i cittadini galatinesi è una via crucis senza fine. Chiamasi C.S.A. o chiamasi Monteco s.r.l. lo spartito è sempre lo stesso: contenzioso continuo, lite continua e debito che si aggiunge a debito. Giusto per capire di cosa stiamo parlando si tratta di un contenzioso instaurato dalla Monteco al Comune di Galatina per il quale è intervenuta sentenza del TAR di Lecce che ci ha condannato al pagamento di 556.000 euro oltre agli interessi di mora.

Trattasi di importi derivanti da corrispettivi contrattuali del servizio di gestione rifiuti urbani per fatture che sono rimaste parzialmente insolute oltre a compensi e spese della procedura.

Il decreto ingiuntivo è stato notificato al Comune di Galatina in data 13 marzo e con la Delibera di Giunta n. 91 del 30 marzo, la Giunta Comunale ha pensato bene di ricorrere affidando l’incarico ad un professionista esterno all’Ente con la motivazione che tale scelta: “è motivata dalla particolare rilevanza e delicatezza delle questioni controverse, degli interessi pubblici coinvolti ed incisi e della significativa complessità dell’opera da prestarsi da parte del professionista a tutela delle ragioni dell’Ente alla corretta ed esatta esecuzione dell’appalto“.

Una motivazione cosi precisa e più chiara di così, per stigmatizzare un atto di sfiducia nella qualità e competenza dell’Avvocatura comunale sarebbe difficile da immaginare anche se mitigata dal successivo inciso che la stessa avvocatura è comunque anche impegnata in tanti “numerosi giudizi in corso ed in tante altre liti pendenti“.

Ci da tanta ma tanta serenità e tranquillità il sapere che non manca il lavoro nel nostro Comune “per liti pendenti e numerosi giudizi in corso” e purtroppo come succede in buona parte dei casi a perderle e pagarne le conseguenze. Vedasi la stragrande maggioranza delle liti per danni procurati ai cittadini dal dissesto stradale e per debiti non pagati.

La Giunta ha comunque individuato nell’avvocato Angelo Vantaggiato (nome ricorrente negli incarichi elargiti dal Comune di Galatina) “regolarmente iscritto nella Short list di professionisti”, al quale saranno corrisposti  complessivamente circa 10.300 euro così suddivisi tra le varie fasi del giudizio: 1.687 per la fase di studio; 1.113 per la fase introduttiva, 2.974 per la fase istruttoria; 2.935 per la fase decisoria e 1.686 per le spese generali di studio.