La Notte Bianca al Liceo Classico “Livia Levi Montalcini” di Casarano

Venerdì 12 gennaio 2018, dalle 18 alle 24

NotteBianca_LiceoClassicoCasaranoEventi/ di Redazione

Appuntamento da non perdere a Casarano, venerdì 12 gennaio, con “La Notte Nazionale del Liceo Classico”. L’iniziativa, sostenuta dal MIUR, nasce da un’idea del prof. Rocco Schembra, docente di Latino e Greco al Liceo Classico “Gulli e Pennisi” di Acireale (CT) con l’obiettivo di promuovere la cultura classica attraverso varie attività motivanti. Dopo il successo degli anni scorsi, è giunta ormai alla sua quarta edizione e coinvolge oltre quattrocento scuole in tutta Italia.

Dalle 18 alle 24 presso il Liceo Classico “Rita Levi Montalcini” di via Ruffano s’intrecceranno tra loro arti, idee, sapori, suoni, profumi e tutto ciò che può deliziare i cinque sensi. Prenderà il via una kermesse originale di poesia, teatro, musica e gusto, che coinvolgerà studenti, professori e chiunque vorrà partecipare a una notte magica.  La Notte Bianca si aprirà con il brano inedito “Metamorfosi” del cantautore Francesco Rainero, ex studente del Liceo Classico “Galilei” di Firenze, dedicato proprio all’evento, per poi proseguire con un fitto programma, che comprende incontri, dibattiti (da Aracne alle tarantolate), concerti, maratone di lettura, mostre fotografiche, incontri con gli autori (Elisa Ferramosca ”Quando danzano i papaveri”), spettacoli musicali e di danza (Sirtaki, Pizzica..), degustazioni a tema ispirate al mondo antico. Non mancheranno le performance teatrali, come la commedia di Aristofane, ”Ecclesiazouse”- Donne al Parlamento, proposta da un gruppo di alunni, diretto dal regista Alfredo Rizzo. La Notte del Liceo Classico è più che una festa. È principalmente un modo alternativo e innovativo di fare scuola, puntando su una formazione di natura diversa, che si affianca a quella tradizionale per essere ancora più proficua e produttiva. Obiettivo principale è la promozione e la difesa del valore formativo della cultura classica, delle nostre radici più autentiche, della tradizione che, secondo la massima di Gustav Mahler “è la salvaguardia del fuoco, non l’adorazione delle ceneri”. Il Liceo Classico ha un curricolo sempre attuale e pieno di vitalità ed è popolato da studenti motivati, ricchi di grandi talenti e con abilità e competenze che oltrepassano di gran lunga quelle richieste a scuola, ma che su di esse di innestano e si fondono.