Premio Marcello Romano, una serata dedicata a Cinema Terra e Poesia

Domani, 08 settembre 2018 alle ore 20.00,  a Galatina presso il l’ex Monastero delle Clarisse.

Eventi/ di Rita Toscano

Galatina – Appuntamento sabato 8 settembre ore 20,00 presso l’ex Monastero delle Clarisse in piazza Galluccio a Galatina, per l’edizione 2018 del Premio Marcello Romano per il Cinema. 

Sarà l’impresa culturale  Meditfilm, società cooperativa operante in Galatina a ritirare il Premio. Un riconoscimento istituito in collaborazione con  il Comune e il Liceo artistico di Galatina, per contribuire  alla diffusione della cultura cinematografica, promuovere la valorizzazione del  territorio, dare visibilità a professionisti giovani e di talento.

La serata, aperta a tutti, è occasione di incontro con gli autori dell’opera premiata  in dialogo con esperti di discipline umanistiche, scientifiche ed economiche, che introdurranno con diverse chiavi di lettura la proiezione di Stare sul confine, la più recente pellicola di Meditfilm.

Il film selezionato, diretto da Tommaso Faggiano, è un racconto poetico della storia, la natura, il paesaggio e la bellezza di una terra di confine, con la voce e la grande interpretazione di Renato Grilli che si aggira nell’estremo meridione d’Italia, ispirato dalla poesia e dalla letteratura, accompagnato dalle musiche di Rocco Nigro.

Con “Marcello Romano per il Cinema” 2018 si intende premiare l’attività svolta sinora dall’associazione galatinese e sostenere il messaggio contenuto in quest’ ultimo docufilm, dal quale è scaturita la scelta del tema per questa edizione. 

Cinema Terra  Poesia, tre elementi fondanti e distintivi delle produzioni di Meditfilm che, operando nel campo dell’ antropologia visuale, da anni fissa il proprio obiettivo sul paesaggio del territorio salentino, guardandolo con occhio di riguardo, paesaggio che non è solo visione estetica ma deposito di segni e di tracce sulle quali esercitare la propria sensibilità. Con la consapevolezza che il paesaggio si trasforma e che la cura e la difesa della sua qualità è affidata al fattore umano.

Stare sul confine, una visione emozionale del territorio, contiene una forte carica conoscitiva e merita una larga distribuzione soprattutto nella Scuola.

Per la realizzazione di questa iniziativa, patrocinata da Regione Puglia, Università del Salento e Apulia Film Commission, si ringraziano il Comune di Galatina, l’Istituto P. Colonna, l’Università Popolare di Galatina, l’associazione Km0, Meditfilm  e tutte le persone che l’hanno resa possibile.