Lettere/di Lucia Martiriggiano

Galatina – Sono Lucia Martiriggiano, studentessa  al 3 anno di scienze motorie e dello sport presso l’università del Salento a Lecce. Con la presente vorrei rivolgermi a tutti voi candidati alla carica di sindaco di Galatina ma in particolare vorrei indirizzare qualche mio  pensiero  seguito da qualche richiesta a Sandra Antonica ,donna che ritengo sia più sensibile a determinati argomenti.

Vorrei suggerire a tutti voi che a mio parere , la chiave vincente per ottenere uno stato di benessere generale è l’ATTIVITÀ FISICA. Interagire con l’ambiente circostante attraverso tutte le forme di movimento, a tutte le età, contribuisce in modo significativo a preservare lo stato di salute inteso come benessere fisico, psichico, sociale. Partiamo per esempio dall’infanzia e dell’adolescenza, l’attività fisica qui è necessaria per lo sviluppo corporeo, mentale e soprattutto rappresenta uno strumento di aggregazione  essenziale dopo due anni di distanziamento dovuto al covid.

Uno stile di vita attivo associato ad una corretta alimentazione, riduce significativamente il rischio di obesità infantile e di contrarre malattie croniche. Passiamo poi agli adulti, l’attività fisica riduce la possibilità di contrarre malattie cardiovascolari, diabete, ipertensione arteriosa, alcune forme di tumori, previene l’osteoporosi, migliora la funzione digestiva regola il ritmo intestinale, ha effetti positivi sulla salute mentale, riduce lo stress e l’ansia, migliora la qualità del sonno e l’autostima.

In età avanzata, l’attività fisica, aiuta a mantenere o recuperare le capacità di svolgere le normali attività quotidiane e quindi raggiungere l’autosufficienza, riduce il rischio di cadute, facilita la riabilitazione per chi è affetto da patologie croniche soprattutto ne previene l’insorgenza.

Con questa lunga ma dettagliata introduzione mi chiedo se una cosa così importante possa essere messa da parte o possa non avere una giusta attenzione da parte vostra. Con la presente quindi vorrei chiedere, al candidato sindaco che sarà eletto a ricoprire questo ruolo per il prossimo mandato, di attrezzare la città di Galatina di strutture idonee o di mettere in sesto quelle già esistenti ma inutilizzabili a causa di inagibilità strutturali o inadempienze burocratiche per permettere a tutta la popolazione di usufruire di questi servizi dati i comprovati benefici sopra citati.

Parlo di qualcosa di accessibile a tutti anche a chi non ha la possibilità di giovare delle strutture private già esistenti! Mancano palazzetti o Tensostatici omologati ad accogliere associazioni o squadre che chi lo sa, con il passare del tempo possono arrivare ad ottenere una risonanza regionale e perché no nazionale! Insomma aree interamente dedicate allo sport per tutti perché lo sport è vita! Se solo questa mentalità arrivasse a bussare a casa di tutti, il mondo sarebbe un posto migliore.

Per esempio io svolgo questa attività in un altro comune, alleno dei bambini che mi regalano sorrisi e traguardi già a 10 anni e non è scontato! Poi gioco a calcio in serie C in un altro comune Sempre per la mancanza di una realtà che sia completamente rivolta al femminile e che abbia la possibilità di partecipare a campionati importanti! E quindi l’ultima domanda che vi rivolgo è: perché non posso fare tutto questo nel mio comune? Certo che venga data la giusta attenzione a questo tema sottovalutato ma vitale, vi ringrazio anticipatamente per il tempo che verrà dedicato a me e a tutti coloro che credono come me nello sport!