Volley/ per Efficienza Energia un altro KO a Pozzuoli

Il carattere non è una costante della squadra.

Sport/Volley/ di Piero de lorentis

Si chiedeva una prova di carattere agli atleti galatinesi, non sottovalutando la grinta e la determinazione degli avversari capaci di portare al tie-break cinque gare su sette: si sono viste solo alcune fiammate di reazione, quasi mai prive di continuità.

Portare l’offesa sportiva come componente riflessa, quasi mai impositiva, e destinata al solo contenimento dell’avversario, è sintomo di una subalternità dichiarata agli stessi contendenti, al gioco dalla platea degli spettatori.

Le due squadre scendono in campo in formazione tipo; mister Stomeo schiera Zonno in P5 affidando a Buracci,Musardo e Durante gli attacchi dalla prima linea, mentre Iaccarino e Lotito completano il sestetto con l’alternanza del libero Pierri.

Mister Cirillo risponde con il palleggiatore Antonio Vacchiano in P6, Calabrese, Arzeo e Ferrara in prima linea, Cesario, Palumbo e il libero Michele Vacchiano in retroguardia.

Inizio positivo per Iaccarino e Lotito che murano ed attaccano costruendo un vantaggio di 6-10: Buracci da seconda linea alimenta fino al 9-15 e Durante difende con prontezza sul 10 a 18. Hanno il pallino in mano Musardo e compagni ed il primo tempo di Iaccarino apre ad un +8 per i salentini (12-20) ,imitato nel giro successivo da Musardo e Lotito che portano a casa il I set per 15-25.

La seconda frazione vede Efficienza Energia ancora propositiva  con un mani e fuori di Lotito ed un muro di Buracci che stabilizzano il punteggio sul 10-12.Cresce l’attacco dei puteolani con un Calabrese difficile da contenere che tiene agganciata la sua squadra sul 15-16 ,grazie anche ad un marchiano errore arbitrale.

L’opposto di casa non trova muri efficaci e fa crescere i suoi: alcuni errori al servizio ed un muro subito dai blucelesti , accreditano per 25-21 il set al Pozzuoli.

Terzo set da brivido per mister Stomeo ed i suoi.

La sfiducia è sui volti degli atleti: subiscono due ace ed impattano fuori i due primi tempi di Musardo ed in un attimo si è sul 7-0. Occorre una svolta: Calò rileva Zonno, Petrosino entra per Durante ma la musica non cambia: anzi si va sul 12-3.

Cogliere qualche smorfia o contrazione facciale sul viso degli atleti, percepire qualche sfogo verbale o incitazione è come richiedere al Mosè Michelangiolesco….perchè non parli ?,inteso non come perfezione di gioco, ma come irrigidimento marmoreo degli atleti.

Un sussulto è di capitan Buracci seguito da Lotito  che appare il più grintosodei suoi; una buona serie di servizi e un crescendo nel fondamentale del muro, aprono a ricostruzioni che avvicinano i padroni di casa(15-13) per poi raggiungere la parità sul 18-18.

Il rush finale è pero per Arzeo ,Cesario e l’indomabile Calabrese che conquistano il terzo set per 25-21.

Traspare un po’ più di autorità nella gestione dal gioco da parte dei galatinesi nel quarto set: Petrosino prende il posto di Durante,Buracci è più prolifico al pari dell’omologo Calabrese che alla fine scollinerà i 30 punti(miglior realizzatore dell’incontro) .Dal pari undici si stacca il sestetto galatinese ,grazie ad un mani e fuori di Petrosino e daazioni ficcanti e muri precisi di Lotito che operano un break di +3 per il 18-21.

Un blackout mentale di -3 punti porta il punteggio sul 24-24: poi un errore al servizio del Pozzuoli ed un ace di Buracci  mandano le due squadre al tie-break.

Imperversa l’opposto Calabrese nel set finale: la sequenza punti dice 4-2 ,6-2. Cerca di correre ai ripari mister Stomeo sostituendo Durante con Petrosino ma la distribuzione un po’ appannata di Zonno apre ancora la forbice per il 12-6.

L’ingresso in campo di Calò non porta migliorie: la ricezione è deficitaria e lo stesso palleggiatore chiude la gara per la vittoria del Pozzuoli, con un servizio profondo che termina fuori del perimetro di gioco.

Ancora una volta grinta, determinazione, capacità reattiva di questa squadra campana (sono ben 6 gare su 8 che porta al quinto set), si amalgamano perfettamente con la tecnica dei suoi uomini, conquistando il nono posto in classifica con 12 punti alle spalle, per una sola lunghezza, dei ragazzi di mister Stomeo.

 

TABELLINO

BAVA POZZUOLI-ENERGIA EFFICIENZA GALATINA 3-2

(15-25 25-21 25-23 24-26 15-7)

 

POZZUOLI

A.Vacchiano, Conte, DeSimone ,ScottodiMarrazzo, Calabrese, Arzeo, Riccio, Giordano, Ferrara, Palumbo, Coppola, Cesario, Vacchiano M.

All.Cirillo

 

GALATINA

Musardo,Iaccarino,Durante,Bray,Rossetti,Calò,Persichino,Lotito,Zonno,Petrosino,Buracci,Apollonio,Pierri.

All.Stomeo

 

Piero de lorentis

Area Comunicazione

Efficienza Energia Galatina