Category: Economia&Imprese Page 1 of 12

Neve e gelo creano enormi criticità in Puglia alla veicolazione e brucia le verdure nei campi.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

La straordinaria morsa di gelo ha stretto la Puglia con livelli alti di criticità per le nevicate, anche per le lastre di ghiaccio che rendono impossibile la circolazione dei mezzi, con il blocco di strade come la Altamura – Corato con auto e camion impossibilitati a muoversi lungo le carreggiate.

In dieci anni perse in Puglia il 30% di aziende agricole.

Rubriche/di Confagricoltura Puglia.

In 10 anni è andato perso il 30% delle aziende agricole in Puglia che sconta lo scotto degli alti costi di produzione, del clima pazzo, della concorrenza sleale, in uno scenario aggravato deli effetti del conflitto in Ucraina, con i rincari energetici che hanno fatto aumentare i costi di produzione delle aziende agricole nel 2022 del 23,1% con un impatto devastante sui bilanci e sulla spesa dei consumatori.

Nuovo Piano di Gestione Rischi in Agricoltura a copertura danni a produzioni agricole causati da eventi estremi.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Arriva il Piano di Gestione dei Rischi in Agricoltura 2023, a copertura dei danni alle produzioni agricole causati da eventi avversi di natura catastrofale, con la Puglia che ha perso dal 2015 al 2021 a causa degli eventi estremi 130 milioni quintali di cibo.

Arrivano incentivi biometano da mucche e stalle.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Per combattere il caro bollette e ridurre la dipendenza di gas dall’estero arrivano gli incentivi per gli impianti a biometano da mucche, stalle e aziende agricole, valorizzando il ruolo dell’agricoltura nella transizione energetica in un momento di crisi.

Ulivi monumentali, Coldiretti Puglia: Già 347.578 hanno la carta d’identità . Si allunga l’elenco degli esemplari censiti.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Sono 347.578 gli ulivi monumentali con la carta d’identità, un codice di identificazione univoco attribuito ad ogni esemplare, per tutelare un patrimonio inestimabile della Puglia, messo a rischio dai virus alieni e dal clima pazzo.

Agrididattica in classe: al via l’educazione alimentare in scuola in Puglia.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Al via l’educazione alimentare a scuola in Puglia con l’agrididattica in classe e in fattoria, frutto della collaborazione con l’Ufficio Scolastico regionale della Puglia. E’ quanto annuncia Coldiretti Puglia, con l’avvio del progetto di educazione alimentare e ambientale proposto a tutte le scuole di ogni ordine e grado in Puglia, con gli alunni che si cimenteranno anche in un concorso di idee sui temi del cibo.

Coldiretti, 60 milioni per espianti e reimpianti nel Salento con rimodulazione piano rigenerazione. Perse 3 olive su 4.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

La rimodulazione del Piano per la rigenerazione olivicola porta complessivamente a 60 milioni di euro le risorse per gli espianti e i reimpianti in Salento, considerato che a causa della Xylella fastidiosa sono andate perse 3 olive su 4 con un danno incalcolabile all’economia, al paesaggio e al lavoro.

Coldiretti: “Al lavoro task force contro pratiche sleali nel settore florovivaistico”.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

E’ al lavoro la task force contro le pratiche sleali nel settore florovivaistico, con la stangata delle bollette di elettricità e gas rischia di far spegnere le serre di fiori e piante.

Coldiretti, Arriva il nulla osta regionale al riconoscimento IGP alla “cicoria a puntarelle molfettese. “

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Arriva il nulla osta regionale al percorso di riconoscimento comunitario IGP alla ‘cicoria puntarelle molfettese’, un ortaggio tradizionale e storico dell’agro di Bisceglie, Bitonto, Giovinazzo, Molfetta, Terlizzi e Ruvo di Puglia. A darne notizia è Coldiretti Puglia, in relazione al parere favorevole alla domanda di registrazione della ‘cicoria puntarelle molfettese IGP’ con la determinazione del Dirigente Sezione Competitività delle Filiere Agroalimentari dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia.

Stangata da 1,1 miliardi di euro sulle famiglie pugliesi causa caro benzina.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

In un Paese come l’Italia dove l’88% delle merci per arrivare sugli scaffali viaggia su strada l’aumento dei prezzi di benzina e gasolio ha un effetto valanga sui costi delle imprese e sulla spesa dei consumatori che già nel 2022 hanno speso in Puglia oltre 500 euro in più a famiglia per la spesa alimentare.

E’ quanto afferma la Coldiretti Puglia, in riferimento all’avvio del monitoraggio della Guardia di Finanza contro anomalie e speculazioni sui prezzi alla pompa.  

Salirà a 1,1 miliardo di euro la stangata a tavola per le famiglie pugliesi – denuncia Coldiretti Puglia – a causa dell’inflazione mai così alta dagli anni 80 e dall’esplosivo aumento dei costi energetici, trainato dall’esplosione dei costi del carburante e dalle bollette del gas, con i rincari della spesa alimentare che costeranno alle famiglie pugliesi oltre 680 euro in più nel 2023.

A subire le conseguenze dei rincari – sottolinea la Coldiretti regionale – è l’intero sistema agroalimentare dove i costi della logistica arrivano ad incidere attorno ad 1/3 sul totale dei costi per frutta e verdura.  Un effetto preoccupante – continua la Coldiretti – dopo che l’impennata dell’inflazione ha già pesato sul carrello delle famiglie a causa proprio dei rincari energetici e della dipendenza dall’estero, in un contesto di aumento dei costi dovuto alla guerra in Ucraina che fa soffrire l’intera filiera, dai campi alle tavole.

Se il caro prezzi pesa sul carrello della spesa dei consumatori più di 1 azienda agricola su 10 (13%) è in una situazione così critica da portare alla cessazione dell’attività ma ben circa 1/3 del totale nazionale (34%) si trova comunque costretta in questo momento a lavorare in una condizione di reddito negativo, secondo analisi Coldiretti su dati Crea.  La produzione agricola e quella alimentare sono infatti particolarmente sensibili all’andamento delle quotazioni poiché assorbono in Puglia oltre il 10,3% dei 5,578 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio (Mtep) all’anno dei consumi totali, secondo l’analisi della Coldiretti Puglia sulla base dei dati Enea.

A pesare sono anche i ritardi infrastrutturali dell’Italia dove il costo medio chilometrico per le merci del trasporto pesante è pari a 1,12 euro/ chilometro, più alto di nazioni come la Francia (1,08 euro/chilometro) e la Germania (1,04 euro/chilometro) secondo l’analisi di Coldiretti su dati del Centro Studi Divulga.

In tale ottica il Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr) può essere determinante per sostenere la competitività delle imprese sbloccando le infrastrutture che migliorerebbero i collegamenti tra Sud e Nord del Paese e anche con il resto del mondo per via marittima e ferroviaria, con una rete di snodi composta da aeroporti, treni e cargo, conclude Coldiretti che chiede di aggiungere risorse al bando sulla logistica agroalimentare del PNRR andando a sostenere tutti i progetti presentati che arrivano a circa 1,5 miliardi di euro di investimenti tra risorse private e pubbliche.

Dal 25 gennaio il via alle domande di richiesta aiuto costi energetici per le imprese florovivaistiche.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Al via dal 25 gennaio le domande per gli aiuti contro i maggiori costi energetici delle imprese florovivaistiche, quando l’ aumento del gas pesa su famiglie e  imprese costrette a fare i conti con costi energetici fuori controllo.

“Saldi in Puglia con sconti sino al 70% su prodotti tipici delle feste natalizie”.

Lo afferma Coldiretti sottolineando di «fare attenzione alle date di scadenza”.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Non solo vestiti e scarpe, i saldi prendono il via anche per gli acquisti dei prodotti tipici delle feste di Natale offerti con sconti fino al 70%, dai panettoni alle cartellate, dai cestini natalizi fino alla frutta secca, ma non mancheranno offerte low cost per venire incontro alle famiglie in difficoltà a causa dei rincari nel carrello della spesa.

Sono 13 mila le aziende agricole pugliesi condotte da giovani.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Le aziende agricole condotte da giovani in Puglia sono 13mila, il 15,3% sul totale delle aziende bio ed il 23% impegnato nelle stalle, con le nuove idee green per garantire cibo ed energia alla Puglia contro la crisi scatenata dalla guerra con il blocco dei rifornimenti di materie prime agricole e il ricatto russo sul gas e sul petrolio.

Per il brindisi di fine anno i pugliesi hanno scelto lo spumante made in Puglia. record di vendite.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

E’ record per le vendite di spumante pugliese, dalla Malvasia al Negroamaro, dal Bombino bianco e nero alla Verdeca, con 3 milione di bottiglie prodotte con metodo Charmat e 300mila con metodo classico che conquistano le tavole in Puglia e nel mondo dove per Natale e Capodanno ci sarà il record storico di brindisi Made in Italy.

Oltre 6,6 milioni di hl. di vino annata 2021 fermi nelle cantine pugliesi.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Oltre 6,6 milioni di ettolitri di vino della campagna 2021 sono fermi nelle cantine pugliesi per effetto del rallentamento dei flussi verso i grandi canali di commercializzazione europei a causa della guerra in Ucraina e la riduzione del potere d’acquisto dei consumatori.

Coldiretti: Il presepe si arricchisce di una nuova statuina, la florovivaista realizzata dal maestro artigiano leccese Claudio Riso.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Il personaggio del presepe 2022 è la florovivaista con la statuina, realizzata anche quest’anno dal maestro artigiano leccese Claudio Riso, che sarà consegnata  in Puglia a tutti i vescovi  da Coldiretti, Confartigianato e Fondazione Symbola.

Agricoltura ed agroalimentare volano dell’economia pugliese.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

L’agricoltura e l’agroalimentare si confermano un motore importante dell’economia in Puglia, con la crescita degli occupati del 2,9% ed il boom delle vendite all’estero. E’ quanto emerge dall’analisi della Coldiretti Puglia sulla base dei dati di Bankitalia del primo semestre 2022 e rispetto all’aggiornamento dei dati Istat sull’export da gennaio a settembre 2022.

Coldiretti: Oggi, 14 dicembre 2022, la prima mappa degli eventi catastrofali in Puglia.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Gli eventi catastrofali sono divenuti una costante in Puglia, con danni ingenti alle campagne e alle produzioni per cui servono strumenti innovativi per tutelare prodotti agricoli e agroalimentari e reddito delle aziende agricole.

Coldiretti/Scende la colonnina di mercurio e salgono le bollette dei consumi energetici. Rischio masserie e serre.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

Per l’abbassamento della colonnina di mercurio è sos bollette per masserie, frantoi e serre, a causa dell’aumento dei costi energetici e delle materie prime spinto dalla guerra in Ucraina che ha determinato l’impennata dei costi di produzione.

Cambiamenti climatici triplicano la produzione made in Italy di frutta tropicale.

Rubriche/di Coldiretti Puglia

I cambiamenti climatici spingono la frutta tropicale Made in Italy con le coltivazioni di banane, avocado, mango & c. che nel giro di cinque anni sono praticamente triplicate Puglia, passando da poche decine a oltre 500 ettari.

Page 1 of 12

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén