Category: Opinioni Page 1 of 12

La scuola fa acqua da ogni parte ma nei programmi dei partiti occupa i titoli di coda.

Rubriche/Opinioni/di Luigi Mangia

In questa campagna elettorale, confusa e molto gridata, è mancato il Paese e i grandi problemi, è la più trascurata è stata la scuola, nonostante l’istruzione sia uno dei grandi problemi portato in evidenza dalla pandemia, durante la quale sono emersi i ritardi di una scuola inadeguata e contestata dagli studenti.

Sponsored/di Piero D’Errico

Non sono né mai sono state poche le differenze tra come “io” la penso e come il “PD” la pensa su alcune cose .

Aggiungasi a ciò la campagna elettorale condotta dal suo segretario basata più nel sollevare antiche paure piuttosto che spiegare progetti riguardanti il welfare, lavoro, precariato, salute e soffermarsi volentieri su quella che comunemente si chiama “agenda sociale”.

Ciò nonostante, non vedo altre posizioni politiche che più si avvicinano alla mia e che vadano oltre il PD.

Felice quindi dell’accordo politico tra il civismo di CON ed il PD.

“CON” è un’aggiunta garbata e moderata che farà bene al PD, una forza amica magari competitiva ma mai concorrente.

E poi non poteva essere diversamente per la motivazione essenziale/principale che bastava da sola, e che si è concretizzata nell’accorato appello lanciato dall’Assessore ALESSANDRO DELLI NOCI,  leader di “CON” a votare PD.

E come sempre nella tradizione di “CON” il rispetto della parola data, il rispetto degli accordi presi, sottoscritti o anche no, è un VALORE.

Quel VALORE “CON” ha tutta la voglia e la volontà di rispettarlo e mantenerlo.

Lo faremo votando PD il 25 settembre prossimo.

Noi siamo fatti così prendiamo sul serio ogni impegno preso.

L’esito della campagna elettorale è nelle mani di giovani e degli indecisi.

Rubriche/Opinioni/di Luigi Mangia

I sondaggi della campagna elettorale, a causa dei programmi confusi e poco chiari, certificano il vantaggio del centro – destra, il successo di Giorgia Meloni, leader dello schieramento ma non è una novità.

“Giggino o Bibbitaro”

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

A Grillo va riconosciuto il merito di aver portato “l’inadeguatezza” anzi no, “l’incompetenza” al potere, portando tanti suoi colleghi degni più di un teatrino di oratorio,  a sedere in Parlamento.

Il Tour di “Con”

Rubriche/di Piero D’Errico

Quando comincio a scrivere quello che sto per raccontarvi, il convegno  è finito da un paio d’ore, giusto il tempo per ripensare alla bella idea di fare un TOUR estivo toccando vari comuni e toccando ogni volta un tema, un argomento sempre diverso, sempre attuale, sempre essenziale al nostro territorio.

Chi applaude, chi ride e chi piange: i diversi volti della crisi.

Rubriche/Opinioni/di Luigi Mangia

Mentre nel Palazzo i partiti litigano e si fanno guerra rispetto alla crisi causata dalla sfiducia al Decreto Aiuti dei grillini, l’Italia e tutta la società civile, pregano affinché Mario Draghi ritiri le dimissioni per continuare a governare l’Italia.

“Sono solo malesseri personali, atti individuali, atteggiamenti non sostanza: sono solo canzonette”.

Rubriche/di Piero D’Errico

Permettetemi un “fuori programma” come in certe occasioni si dice.

Sapete cosa conclude la filosofia che non ho mai studiato ???

Batti Cinque, ma il Dr. non c’era.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Lo stupore della notte, mi sorprese nel non vedere il consigliere ANTONACI “battere cinque” con tanti suoi colleghi politici di lungo corso, che cito così nello stesso ordine riportato dai giornali: MELLONE, LEO, MARTI, METALLO, GRAZIANO, PAGLIARO.

“In politica non si improvvisa, si studia”.

“Conoscere per capire, capire per cambiare”

Rubriche/Opinioni/di Luigi Mangia

La campagna elettorale delle amministrative, appena archiviate a Galatina, è stata regolata dall’improvvisazione. La dimostrazione più evidente è stata quella di vedere in campo ben 500 candidati e la dimostrazione è stata quella che di alcune liste hanno avuto zero voti, 2 o 3 voti, se non è un fallimento, sicuramente è improvvisazione e quindi mancanza di selezione dei candidati.

Chi trova un Dr. fa…86

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico.

Galatina – Non so perché Marcello AMANTE ha perso.

Mi va di pensare alla luce del solo risultato finale, che la sua sconfitta sia maturata sui colli collemetesi.

Elena Esposito:”Calce, cazzuola e maniche rimboccate, ricostruiamo il futuro del centro-sinistra”.

Rubriche/di Elena Esposito

Galatina – Le tensioni ed i contrasti presenti nel centro-sinistra galatinese che si sono evidenziati nella recente campagna elettorale restano oramai sullo sfondo.

Invero, a mio parere, tali tensioni erano più presenti tra gli esponenti  politici che nell’opinione pubblica galatinese.

Poi le luci si spegneranno, le piazze si svuoteranno e…”Andiamo a vincere”.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Galatina – Tutto è diventato più chiaro, anche gli schieramenti in campo delle coalizioni che non sono arrivate al ballottaggio.

Tutto fermo ai nastri di partenza, ad aspettare il via per l’ultima tappa.

Siamo a …meno 3

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Galatina – Spero siano in tanti i lettori della dichiarazione e nello stesso tempo comunicazione come definita dallo stesso coordinatore avv. Luigi Stomaci, pubblicata ieri.

Tra cantieri politici ancora aperti e wok in progress siamo giunti a: “Meno Quattro”.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Galatina – Se i voti degli elettori del PD potessero e sottolineo potessero, andare alla coalizione di Marcello Amante, a maggior ragione e logica, potrebbero convergere per gli stessi motivi nella stessa coalizione i voti del Dott. Antonaci, che essendo ancora più a sinistra non potrebbe mai e poi mai convergere e fare un tutt’uno con l’elettorato di una chiara marca di destra.

Shakerando.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Galatina – Passata la “tempesta imperfetta” con il chiacchiericcio conseguente.

Affogata l’amarezza che pur non mi si vedeva, “tranquilli tutti, nella  foto, sono quello in mezzo che sta shakerando” e la musica di sottofondo è un noto ritmo caraibico.

“Candidati sindaco, da oggi solo risposte concrete e tempi certi, basta vaghe promesse”.

Rubriche/Opinioni/di F. Saverio Schinzari.

Galatina – Si è conclusa con sollievo dei tanti, questa prima fase della campagna elettorale di Galatina che ci porterà al 26 giugno per il ballottaggio tra il sindaco uscente Amante e l’outsider Vergine che ha trovato un buon largo consenso.

I delusi del giorno dopo.

Rubriche/Opinioni/di Luigi Mangia

Galatina – L’elettorato, disorientato dall’eccessiva presenza dei candidati, ha messo la candidata Sandra Antonica sotto i 3mila voti, Marcello Amante sotto i 5mila voti, Fabio Vergine sotto i 6mila voti.

Cosa ci faccio io qui! Una risposta a tante domande.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico.

Cominciai così.

Impaurito su un palco in piazza San Pietro quasi mezzo secolo fa, in una delle prime se non la prima campagna elettorale.

Sono ancora qua e dopo quasi 50 anni penso di concludere una carriera politica che non è mai iniziata.

Una bella gioventù.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Galatina – Tra i toni medio alti di una campagna elettorale molto calda in tutti i sensi, tra accuse e difese, tra la difesa di chi documenta quanto fatto e l’accusa di chi invece fa molto prima, ad affermare con convinzione: “ nu n’iti fattu nienti ! “, mi sono un po’ perso in queste belle serate elettorali di un giugno che vuole fare “agosto”.

“Nasconderella”, nuova moda del civismo per nascondere vuoto ideologico e riciclaggio di volti consunti.

Rubriche/Opinioni/di Piero D’Errico

Tra i tanti giochi ufficiali di questa torrida campagna elettorale  (primo tra tutti la tombola) vi è un altro gioco non meno ufficiale chiamato “nascondarella”.

Page 1 of 12

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén