Category: Opinioni Page 1 of 14

Non c’è futuro per i nati di guerra in Palestina.

Rubriche/di prof. Luigi Mangia

Ha cancellato i rumori della natura con i rumori assordanti e spaventosi delle bombe della guerra. La guerra ha tolto ai bambini il cielo, il profumo dell’aria, il caldo del sole. Per i bambini in Palestina, vivere la vita è diventata una prova di un calvario del dolore impossibile da superare.

Secondo una inchiesta di Save the Children il 65% dei giovani dai 14 ai 18 anni hanno subito violenza di genere.

Rubriche/di prof. Luigi Mangia

Alla vigilia di San Valentino, Save the Children ha pubblicato una inchiesta sulla condizione emotiva e sociale dei giovani dai 14 ai 18 anni. Il risultato di questo studio é davvero preoccupante perché il 65% degli intervistati dichiara di aver subito violenza.

Angoli di Degrado galatinese. 1^ puntata.

Rubriche/di Redazione

Introduzione

Diamo vita con questo articolo a questa rubrica domenicale che speriamo possa avere solo poche puntate. Temiamo invece che ci farà compagnia (si fa per dire) per molto tempo. “Angoli di degrado galatinese” in effetti ne vediamo in continuazione e spesso non dipendono nemmeno dall’Amministrazione di turno.

Il tempo della “mano scrive a scuola” non deve finire, bisogna conciliare la tastiera del computer con la penna.

Rubriche/di prof. Luigi Mangia

La grande e fondamentale importanza dell’educazione della scrittura a scuola, è soggetta ad una trasformazione culturale epocale: la mano scrive, ma deve fare i conti con la penna e la tastiera del computer, la scrittura digitale però è quella preferita.

E’ solo campagna elettorale.

Rubriche/di Luigi Mangia

Il piano “Enrico Mattei” del governo di Giorgia Meloni, è semplicemente un manifesto elettorale, ideato e preparato per le elezioni europee. La filosofia del piano è quella degli italiani brava gente, la cui politica coloniale in Africa non fu predatoria come quella di altre potenze europee, come per esempio fu la Francia.

Le parole servono quando aiutano a capire.

Rubriche/di Luigi Mangia


Femminicidio è stata la parola dell’anno 2023. É stato un anno terribile, di violenza contro le donne, i femminicidi sono stati 109 e il nuovo anno é iniziato ancora con un femminicidio.

Ignorare il settore agricolo e l’agricoltura a favore del solito barretto, pizzelle e panini a go go manda l’economia a rotoli.

Opinioni/di Saverio Schinzari

Ho letto l’allarme della Coldiretti sul calo dei consumi in Puglia di numerosi prodotti alimentari dovuto alla chiusura di tanti esercizi pubblici ( bar, ristoranti, ecc ), causa pandemia da Covid.

Galatina/La supposta di “Balla per me”, cafonata o trovata geniale?

Cronaca di Marco De Matteis

“Ma che è sta cafonata?” direbbe Christian De Sica. Più di qualcuno, infatti, ha storto il muso alla vista, in piena tangenziale, in via Arno, di una mega supposta che, secondo gli autori, starebbe a significare tutto l’insieme dei rincari cui siamo chiamati a fare fronte.

Il 10 dicembre é la giornata Internazionale dei diritti universali proclamati dall’ONU.

Lo sfregio del volto della donna nella cultura sessista.

Rubriche/di Luigi Mangia

‘Donna distesa’ Egon Shiele

La donna aveva già denunciato l’uomo per violenza ed era in un centro protetto. Non è il primo uomo violento che sfregia con l’acido il volto della donna, perché é un comportamento violento che si ripete ed ha radici culturali profonde.

Presunto colpevole.

Rubriche/di Piero D’Errico

Il giorno in cui hanno trovato il corpo di Giulia avevo in fila mille cose da fare.

Non ho fatto nulla.

Il 25 novembre si celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne.

Rubriche/di Luigi Mangia


La violenza contro le donne nasce nel patriarcato, nelle parole, negli aggettivi.
Quando c’è un femminicidio pensiamo subito al mostro perché non vogliamo affrontare il vero problema: la violenza contro le donne.

Vivere ancora di filosofia.

Rubriche/di Luigi Mangia

Il 16 novembre é la giornata mondiale del filosofo, una figura ancora viva e utile al pensiero che resiste nel tempo che ci aiuta a superare la crisi e la paura dell’intelligenza artificiale.

La striscia di Gaza diventa terra di inferno.

Rubriche/di Luigi Mangia


In Palestina, nella terra d’inferno, é sospesa la vita, si é spenta la ragione, c’è solo sante, odio, morte e violenza. Il numero dei palestinesi morti ha raggiunto 11 mila : 3350 sono bambini, 2700 donne, è più di 27000 sono i feriti.

Gaza: Dio salvi quei bambini innocenti.

Rubriche/di Piero D’Errico

Non tutte le ragioni stanno da una parte, come non tutti i torti stanno dall’altra parte.

Noi adulti qualche sbaglio lo abbiamo fatto, forse anche più di uno.

16 ottobre: Giornata di riflessione sulla lotta della fame nel mondo.

Rubriche/di Luigi Mangia

il 16 ottobre é stata la giornata internazionale dell’alimentazione, una giornata di riflessione sulla lotta della fame nel mondo.
Uno dei diritti umani fondamentali negato é quello dell’alimentazione, se milioni non hanno cibo, il 30% viene sprecato e milioni di bambini muoiono di fame.

La guerra io la racconto così

Rubriche/di Piero D’Errico

“Mi hanno detto – abbiamo trovato Emily – e poi ancora – lei è morta.

Ed io ho sorriso.

Elettrodotto Italia-Grecia: Consultazione pubblica, martedì 17 ottobre alle ore 17.00 incontro presso il Foyer del Teatro Cavallino Bianco.

Il percorso del collegamento in altissima tensione (380 kVcc) interesserà il comune di Galatina, stazione di conversione e punto terminale del collegamento.

Rubriche/di Paolo Pulli

Il futuro si avvicina e a volte lo fa in modi inaspettati. Il gruppo Terna, proprietario della rete di trasmissione italiana (RTN) dell’elettricità in alta e altissima tensione, ha in essere la realizzazione del secondo collegamento Italia – Grecia.

“Patrick Zaki è finalmente libero di respirare libertà”.

Rubriche/di Luigi Mangia

La grazia a Patrick Zaki concessa dal dittatore Al Sis è semplicemente uno scudo a scacchi per avere consenso internazionale e aiuti per risolvere i gravi problemi interni, a partire dall’opposizione sociale.

Dopo un “prima” ci sta sempre un “dopo” e chi vivra’ vedra’.

Rubriche/di Piero D’Errico

Sarà impossibile non distinguere in Forza Italia, un prima e un dopo.

Partito costruito a immagine e somiglianza del suo fondatore Silvio Berlusconi, che del partito era “tutto e un tutt’uno”.

“Silvio non c’è. Sarà la storia a dirci chi è stato veramente? Io l’ho visto così”.

Opinioni/di Piero D’Errico

Sicuramente Lui ci ha messo del suo, la magistratura che Lui amava definire di sinistra ha fatto il resto.

Page 1 of 14

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén