Category: PensieriParole (Page 1 of 3)

“Impegni diversi”

La mia leadership era offuscata, non riuscivo più a trascinare

Rubriche/PensieriParole/ di Piero D’Errico

Erano quasi le otto e venticinque quando paonazzo in volto e ormai a corto di argomenti, superai il portone d’ingresso che si chiuse dietro di me, consapevole di quanto da lì a breve sarebbe accaduto.

Read More

Quelle piccole grandi cose

Erano anni che è stato bello vivere, anni in cui esserci è stato meraviglioso.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Avevo ormai così preso l’abitudine, che mi svegliavo alle sette e mezza anche quando a scuola non ci dovevo andare.
Ma la sorpresa era proprio al risveglio e a pensarci ora ne valeva proprio la pena.

Read More

La Befana

Oggi non si aspetta più, sono cambiati i tempi…però che belli che erano quei tempi.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

E’ l’ultima festa, segna la fine delle vacanze ma è, e lo era pure ai miei tempi, ugualmente molto attesa.

Read More

“Succede tutto in un giorno

Non so se mentre sto finendo di scrivere questa lettera Sarah piange ancora, spero di no.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

A guardarla ne dimostra si e no quindici, ne ha quasi ventidue di anni, li compie il 5 gennaio, oggi. Sarah, il suo nome.

Read More

Auguri signora Anna

La malinconia di una persona sola e anziana che vuole soltanto scambiare qualche parola.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Non eravamo più abituati ad ascoltare un discorso di così alta “levatura istituzionale”.

Read More

“Greta”

Il suo discorso ha sbalordito il mondo…ma non sarà ascoltata

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

I mille colori delle luminarie e i chiassosi botti che accompagnano il Natale, hanno lasciato in penombra il discorso di una “quindicenne svedese” che in Polonia, a Katowice, alla Conferenza mondiale sul cambiamento climatico, ha incantato, ha umiliato ed ha inchiodato nelle loro responsabilità i grandi del pianeta.

Read More

Come il cielo del mio presepe.

Un lago, un ruscello, un ponte e sopra un cielo che è sempre quello.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Il Natale lo vedi con gli occhi della tua età.
Da bambini, la “letterina” sotto il piatto di papà e la sorpresa quando a qualche “pasto” dalla frutta, involontariamente la trovava.

Read More

So che non è così

Natale è mille cose insieme, Natale è tante cose.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Il Natale è la festa che già alla fine dell’estate cominci ad aspettare.
Poi ti passa davanti e neanche la vedi e neanche ti vede. Non te ne accorgi.

Read More

L’altra faccia della luna

Quella bimba non vedrà più il Natale. Quella bimba non sta dormendo.

Rubrica/PensieriParole/di Piero D’Errico

Sono le sette di sera quando apro il giornale comprato alle sette di mattina.
E’ stata una giornata movimentata, quelle giornate che precedono la festa più grande e più bella dell’anno: il Natale.

Read More

Letture del Weekend: “Saro”, prima parte

Tratto dal libro di Marino Giannuzzo “ Saro ed altri racconti ”. 

Ringraziamo l’autore per aver consentito alla pubblicazione del suo romanzo su  queste pagine. 

Saro

L’uomo si fermò.

C’era buio. Solo la luce di un lampione pubblico, in fondo alla strada, che oscillava nel vento della sera, né fredda né calda, di ottobre.

Read More

Fotografia

Si conoscono tutti e sembra conoscano anche me

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Oggi è festa, è l’ultimo giorno del “Program” di tre giorni.
Una grande festa in una Chiesa africana.
Hanno da mesi cominciato a cucire i loro abiti tradizionali e con quegli abiti addosso, si

Read More

S. Antonio e il soldato

Quella cartolina del distretto militare, fu un colpo al cuore, travolse tutti i miei piani.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Galatina – Avevo ricevuto la “cartolina” per il servizio militare da alcuni giorni e da alcuni giorni non avevo più pace.
Non era per il servizio militare, la lontananza o il tempo perso, era perché dovevo

Read More

Il fruscio del cuore

“Ci sono cose che ti sembrano lontane, finite da secoli, dimenticate… invece no”

Rubriche/PensieriParole/ di Piero D’Errico

Cominciò così tra quei pezzi di marmellata di mele che lei adorava e che non ebbi mai il coraggio di dirle: “sono finiti”.
Mia madre per accontentarmi ne faceva una infinità. Li incartava in “carta oleata” per non farli incollare.

Read More

Il moccioso

Quel moccioso era ancora in volo per Stoccolma, e noi sentivamo già la sua assenza.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Finalmente avrei potuto starmene in pace, non giocare più contro voglia a “carte” o a “racchettoni”. Ero felice.
Arrivava la sorella della mia compagna, col bambino per una quindicina di giorni.

Read More

Fiori di Campo

Spuntavano un mattino, tra gladioli e gerani, ma i fiori di campo erano sempre i più belli.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

I primi temporali e le prime piogge annunciavano la fine dell’estate.
Intorno un profumo di terra bagnata, l’aria più fresca e le giornate più corte.
Per le strade un via vai di carretti carichi d’ uva appena raccolta.

Read More

Il bianco ed il nero.

Vorrei incontrarli tra tanti anni quando il loro figlio sarà seduto al banco insieme ad un bimbo bianco in una normalità ed una armonia perfetta.

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Indossano i vestiti più belli che hanno, per andare in Chiesa, si vestono bene perché vanno a trovare Dio, vanno a incontrare Dio.
I vestiti più belli come se andassero ad una festa.
E in fondo andare in Chiesa per loro è festa.

Read More

Il tempo di mezzo

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Mi sarebbe piaciuto restare lì, in quel posto di mare tipicamente estivo, dove in inverno ci abitano solo un paio di famiglie, mi sarebbe piaciuto vivere un’estate tra tanta gente in giro in ogni ora del giorno e della notte, parlare, passeggiare, incontrare amici in qualche parte, in quelle notti calde d’estate in cui ti piace star fuori sino a tardi seduto davanti a un mare illuminato dalla luna.

Read More

La Domenica che viene.

Tra un centro commerciale e l’altro in mezzo a tanta gente, confusione e musica

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Il fatto è che non riusciamo più a dare un senso alla domenica o a un giorno festivo, se non lo passiamo in giro di qua e di là per i grandi centri commerciali.
Non ci divertiamo più, abbiamo sempre voglia di guardare, di provare, chiedere taglie e misure, vedere offerte e collezioni.

Read More

Lo sguardo altrove

Ci siamo improvvisamente scoperti “razzisti

Rubriche/PensieriParole/di Piero D’Errico

Penso che alla fine l’umanità avrà sempre il sopravvento su altri sentimenti meno nobili.
Ciò non toglie comunque nulla al fatto che ci siamo improvvisamente scoperti

Read More

L’albero di fico fiorone

E poi restano i ricordi, tornano all’improvviso, ti prendono e ti tengono per ore.

Rubrica/PensieriParole/di Piero D’Errico

Galatina – In quei tempi, non c’era un solo pezzo di terra su cui non era piantato in qualche punto, un albero di fico.
Era così pure in campagna di mia nonna, circondata tutta da quegli alberi.
Ce n’erano di tutte le varietà e qualità, ma l’albero di fico fiorone restava il RE.

Read More

Page 1 of 3

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén