Grande gara contro il Tricase ed immediato riscatto dell’Olimpia SBV Galatina.

Quasi amorfi contro il Marigliano quanto attenti e tonici contro il Tricase.

Sport/Volley/ di Piero de lorentis

Galatina – Nel giro di una settimana il passaggio dall’inferno al paradiso è durato un’ora e 55 minuti per gli atleti di Efficienza Energia, tanto quanto basta per portare a casa una vittoria di carattere. Impalpabili, quasi amorfi domenica scorsa contro il Marigliano, oggi attenti, ben disposti, efficacissimi in tutti i fondamentali, con una sola pausa nel terzo set che ha dato respiro ai padroni di casa.

Il materiale quindi c’è, e non avevamo dubbi, perché gli avversari sono di levatura: è la condizione mentale che a volte latita invalidando la prestazione.

Questa sera applicazione e coordinazione schematica hanno viaggiato all’unisono: la distribuzione di suggerimenti e consigli che Lotito scambiava con i compagni con un labiale sussurrato ma opportuno, ha compattato un gruppo che si è espresso al meglio per tutta la gara ,eccetto nella terza frazione.

Le due compagini si schierano nel primo set tatticamente speculari con partenza in P6 per entrambe. Il Tricase presenta la diagonale Parisi-Di Felice, i laterali Marzo e Borghetti, al centro Tridici e Muccio, Bisanti è il libero.

Efficienza Energia risponde con Durante, Buracci e Iaccarino in prima linea,in ricezione Lotito, Zonno e Musardo che lascia il posto a Pierri. Partenza decisa della squadra di mister Stomeo che realizza parziali favorevoli(6-8,10-16,12-16,17-21)tenendo a distanza gli avversari senza patemi d’animo: le percentuali di ricezione globale (47% di positività e 35% di perfezione)offrono a Zonno una distribuzione che svaria per tutto il fronte d’attacco e mette in allarme i muri del Tricase su ripetuti attacchi in pipe di Lotito. Anche le percentuali d’attacco (45%) sono di gran lunga superiori a quelle avversarie (31%) e sul punteggio di 18-25 il primo set è per il sestetto galatinese.

La sequenza rimane invariata nel secondo parziale, anzi si migliorano attaccanti e difensori staccando percentuali in crescendo: giganteggia Pierri che a fine gara farà segnare un 71% di positività e il 53% di perfezione in ricezione, Durante e Lotito diventano più prolifici, Iaccarino risponde presente con attacchi punto tagliagambe, Buracci ritrova la sintonia con Zonno, Durante non spreca un pallone, Musardo si erge a muro toccando un congruo numero di palloni ricostruiti alla perfezione.

Il primo break per i ragazzi di mister Stomeo(5-8) viene incrementato con colpi ricchi di fosforo da Lotito che apre la forbice del divario (9-16), per poi con Buracci e Durante divaricarla ad +9 (12-21) che disarma la compagine di mister Marano. E’ 2 a 0 con identico punteggio del primo set.

Cala tensione nella squadra di mister Stomeo, proprio quando ci si aspetta il colpo finale da parte di Musardo e soci. Lievemente affaticati e in debito d’ossigeno consentono a Marzo e Borghetti un 61% di attacchi punto, a cui si affiancano Tridici e Cassiano che ha sostituito un Di Felice non ancora al meglio dopo l’infortunio subito. Il break di +5 a favore dei padroni di casa (21-16) diventa arduo da colmare ed il terzo set stabilizza il punteggio dell’incontro sul 2-1.

Il quarto set è l’opportunità per Efficienza Energia di portare a casa l’intera posta e per il Tricase di andare al tie-break. Non c’è allungo sostanziale per nessuna delle due squadre: 6-8,15-16,21-20 la dicono lunga sull’equilibratissimo quarto set che ai vantaggi è favorevole per 26-24 ai tricasini.

Nelle file del Galatina non c’è tensione emotiva nel tie-break :sfoderando una percentuale positiva del 88% e del 75% di perfezione in ricezione , Zonno apre il campo ai suoi attaccanti che diventano prolifici ed imprendibili.  I numeri parlano chiaro per il regista brindisino che ha mandato in doppia cifra ben cinque compagni su sei, stordendo il muro avversario senza dare punti di riferimento.

Buracci con 12 punti, Musardo con 10, Durante con 12, Lotito con 19 e Iaccarino con 12 riempiono il tabellino statistico, dove un notevole contributo lo ha dato un Pierri ritornato ai suoi livelli e le certezze di Calò e De Lorentis,quando sia pur brevemente sono stati chiamati in causa.

Il crescendo blu-celeste non è mai stato in discussione: i punteggi di 3-5, 5-10, 6-12 e 8-15 consolidano una prestazione che avrebbe potuto essere più cospicua, perché meritata.

Ancora una nota statistica prima di chiudere che riguada le migliori percentuali d’attacco : la spunta Gianluca Iaccarino, l’airone di Castiglion del Lago come lo chiamano i suoi tifosi, che con il 90% di attacchi pari a 9 punti, la spunta su Durante accreditato di un buon 57%.

Il merito- dichiara Giovanni Stomeo – tutto per intero questa sera è di un gruppo di giocatori che ha fatto autocritica per tutta la settimana, senza piangersi addosso, non trovando mai scusanti e moltiplicando gli sforzi nelle sedute di allenamento. Mi aspettavo una reazione sul piano caratteriale e questa è giunta insieme ai punti. Ora ci serve la continuità a cominciare da domenica prossima nella gara contro Atripalda”.

TABELLINO

LIBELLULA TRICASE-ENERGIA EFFICIENZA GALATINA2-3 (18-25,18-25,25-17,26-24,8-15) 

LIBELLULA TRICASE

Muccio 6,Marzo 21,Tridici 10,Borghetti 16,Parisi 4,Di Felice 2,Cassiano 7, Bisanti(L)

All. Fabrizio Marano

EFFICIENZA ENERGIA GALATINA

Apollonio(ne),Musardo 10, Iaccarino 12, Durante12, Rossetti(ne), Calò, Pierri(L), Persichino(ne), De Lorentis, Lotito 19, Zonno 1, Buracci 12.

All. Giovanni Stomeo

Ass. Antonio Bray