Month: February 2019 (Page 1 of 5)

Una “c….a pazzesca”

Rubriche/Opinioni/di Veronica Romano

Suvvia Dr. Zurico, Lei vorrebbe farci credere alla storia della “bara” che non ci stava nel “loculo”.

E’ evidente a tutti, questa volta ha un po’ esagerato.                                                                                                   

Lei ha raccontato, solo in parte, la scena di un film di “Fantozzi”, e fatto credere a noi  indifesi “votanti” di trovarci davanti a una “c….a pazzesca”.                                                               

Non solo. Un partito di dichiarata opposizione, che fa opposizione senza se e senza ma, sarebbe stato sollecitato da “altrui” , solo per dare l’impressione di una provenienza  al di fuori della “maggioranza”,  a presentare una interrogazione addirittura con richiesta di risposta verbale urgente.                                                                                                            

E non finisce qua. Lei immagina che il Presidente del Consiglio, che tante volte si sarebbe dimostrato fiscale ed inflessibile sugli argomenti da portare all’ Ordine del giorno tra l’altro già fissato, questa volta lo avrebbe stravolto per inserire l’interrogazione e poter quindi dare sfogo al suo impulso vocale diviso tra blog e loculi.                                                                               

Insomma Dr. Zurico, Lei vorrebbe darci a intendere che è stato tutto organizzato nell’area della famiglia allargata della maggioranza.                                                                                          

E continuando nell’escalation Lei in sostanza ci vorrebbe comunicare il fatto che il leader di Direzione Italia che nel caso specifico è anche l’interrogante, ci teneva così tanto alla risposta che arrivava un’ora dopo che il Sindaco aveva argomentato sulla stessa.                                                                                                                                                   

 Se ha fatto tardi ci sarà pure una ragione, penso, non è che l’interrogazione l’ha fatta artificiosamente per far dare la risposta, che non riusciva più a trattenere, al Sindaco.                                                                                                                                                  Non so, forse era impegnato a difendere il nostro aeroporto, è possibile.  Insomma, Lei ci descrive una sceneggiata napoletana degna dei tempi migliori di Totò e Peppino, Lei ci dà l’immagine impietosa di una città sempre più simile a un cimitero, tanto per restare in argomento.                                                                                                                                                 E poi, io non lo so, tanto casino per un loculo che si è un po’ “ristretto”

Ha piovuto, anche le massaie lo sanno, con l’acqua le cose si restringono.                                             

E’ capitato la stessa cosa anche a me.                                                                                                                                     

Ero alle medie e il mio maglione preferito  divenne al contatto con l’acqua, della stessa mia misura di quando andavo alle materne.

Meno male che si trattava del maglione e non del loculo.

Galatina/Secondo Amante non sono i loculi ad essere irregolari ma la bara e noi del Sedile saremmo “speculatori”.

Rubriche/Editoriale/ di Pietro Zurico         foto di F.Mazzotta

Succede che martedi, 26 febbraio , il Sedile da notizia di quanto successo il sabato precedente nel cimitero comunale. Durante una sepoltura, a causa di una malformazione dei loculi, gli addetti ai lavori non riescono ad inserire la bara nel loculo perché lo stesso nella parte terminale era più stretto.

Dopo vari tentativi in loculi diversi, con il medesimo risultato negativo, il problema viene risolto solo con un intervento “tecnico”.

Dicevamo che il Sedile ha dato notizia dei fatti martedì. Lo stesso giorno, con una tempestività fulminante, tanto fulminante quasi da sbalordire, il consigliere di Direzione Italia Francesco Sabato presenta una interrogazione consiliare con richiesta di risposta verbale urgente. Con essa chiede di sapere se quanto riportato dal Sedile risponda al vero.

Il Presidente del Consiglio, nonostante l’ordine del giorno del Consiglio comunale (fissato nella stessa serata di quel martedì) non contemplasse interrogazioni consiliari e nonostante la fiscale inflessibilità dimostrata in altre occasioni con le opposizioni è stato questa volta assai solerte nel portare immediatamente l’interrogazione con risposta urgente (urgenza di chi o di che cosa non si capisce) nel Consiglio comunale serale onde permettere al Sindaco di dire la sua con pezze giustificative che non stanno ne in cielo ne in terra.

Oltretutto, il Sindaco, ha parlato di documentazione che però è stata esposta solo verbalmente e non esibita come atto probante. A questo bisogna aggiungere che il Consigliere comunale interrogante (che voleva la risposta urgente) era talmente interessato a detta risposta da figurare , come molto spesso gli accade, di essere tra gli assenti ai lavori consiliari. E’ giunto dopo oltre un’ora dalla risposta del Sindaco e se ne è andato nel momento in cui bisognava votare se autorizzare o meno la realizzazione di appartamenti in un comparto sulla zona Guidano in cui la consigliera Paola Carrozzini si è dovuta allontanare dall’aula per conflitto di interessi. Certo che Giulio Andreotti e le sue teorie sul pensar male farebbero sicuramente scuola.

Veniamo in sintesi alle motivazioni addotte dal sindaco:

1° – Il Sedile è un blog (sottinteso non è un giornale quindi poco credibile)

2°- Trattasi di una speculazione abituale (quella del Sedile) a cui avrebbe ormai già fatto l’abitudine.

3°- Sono lavori (quelli dei loculi) per i quali vi è una regolare certificazione da parte del RUP di regolare esecuzione dei lavori.

4°- E’ in possesso di una dichiarazione da parte dell’agenzia di Pompe Funebri che si trattava di una bara di dimensione più grandi rispetto ad altre.

Credo di aver riportato tutto. Ora tocca a me.

Egregio signor Sindaco faccio sinceramente fatica a pensare che quanto ha riportato in Consiglio comunale sia il frutto del suo pensiero. La sua intelligenza ritengo sia superiore rispetto alle baggianate che le hanno consigliato di riportare facendole assumere la paternità.

Se poi così non fosse pazienza per i cittadini galatinesi. Ho comunque in ogni caso il dovere di replicare a quanto da lei affermato sopratutto per correttezza verso i lettori e per meglio metterli nella condizione di giudicare dove stia la verità.

Ha ragione sul primo punto. Il Sedile è un Blog. E’ sempre stato un Blog sin dalla sua nascita. Era un blog anche nei tempi in cui lei lo utilizzava da consigliere di opposizione per i suoi comunicati stampa ed anche per inviare stilettate velenose al suo ex candidato sindaco Carlo Gervasi.

Mi sembra di capire però che non devono averle spiegato bene la differenza tra un blog ed un giornale. Gliela spiego io. L’unica differenza consiste nel fatto che un blog, a differenza dei giornali, non può chiedere ne ottenere contributi pubblici. Ciò non ha mai costituito ne un limite ne un problema per il Sedile. Il Sedile non ha mai chiesto contributi pubblici, non li ha mai voluti e li abbiamo fermamente rifiutati quando qualcuno voleva assolutamente darceli per via di messaggi pubblicitari fatti a delle manifestazione pubbliche.

Se vorrà le potrà dare conferma lo stesso ex assessore in causa. I contributi pubblici, egregio sindaco, quelli elargiti con modalità e forme diverse li lasciamo volentieri ai nipoti di qualche noto politico locale di sua ottima conoscenza. Devo peraltro aggiungerle che chi scrive è il responsabile del blog ed è un giornalista regolarmente iscritto all’albo, in regola con i pagamenti, sottoposto alle regole della deontologia professionale e tutto il resto. Insomma non non è uno dei tanti smazzettatori di veline di regime di cui son composti certi Uffici Stampa abusivi di alcuni sindaci. Inutile le faccia nomi vero?

Secondo punto. Qui sig. Sindaco la risposta è assai breve: la speculazione. Vede egregio sindaco per speculare bisogna avere un interesse specifico che non può essere quello di riportare una notizia peraltro vera. Si può speculare invece per accaparrarsi qualche voto in più, per favorire o recar vantaggio, come già detto in modi e forme diverse, ad un amico, un parente o un proprio elettore. Insomma la speculazione può, a ragione e per possibilità, maggiormente albergare nel campo della politica. Un giornalista è solo un giornalista, un politico è un politico, tra noi due io sono il giornalista e lei è il politico.

Terzo punto. Egregio Sindaco lei afferma che esiste una certificazione di regolare esecuzione dei lavori da parte del RUP. Cosa vuol dire con questo? Devo ricordarlo tutto il passato ed anche il presente? Vuol forse dirci che se esiste una dichiarazione di regolarità i lavori sono stati eseguiti a regola d’arte? O era fazioso allora da opposizione oppure è in mala fede oggi. Scelga lei. Vediamo solo alcuni esempi di quanto tutto ciò non corrisponda a verità? Se fosse come lei dice non avremmo avuto, ad esempio, dopo decenni di lavori e con costi da stadio (altro che palestra), la Palestra di via Montinari inagibile per via della pavimentazione realizzata in cemento armato.

E’ stato lei stesso solo alcuni mesi a far effettuare i lavori di sistemazione della pavimentazione utilizzando un finanziamento regionale credo di circa 65.000 euro. Se ne è scordato? Eppure ci stavano le certificazioni di regolarità grazie alle quali si sono pagati profumatamente tutti gli autori dei misfatti.

Anche il Centro Polivalente di viale don Bosco ha la sua brava storia. Anche lì erano state rilasciate tutte le certificazioni di regolarità però il Centro è ancora lì inagibile, abbandonato, inutilizzato o utilizzato (senza le dovute autorizzazioni) per qualche “Fiera dell’ uccello”.

Vogliamo rinfrescare anche la storiografia dell’asilo nido “G. Rodari”. Quella che documentava con le dovute certificazione la regolarità dei lavori eseguiti nonostante ci fossero i bagni per i bambini a cui gli stessi dovevano accedere per fare pipì con la scala?

Se vuole storia più recente, quella dei suoi tempi, possiamo parlare del Centro Comunale per la raccolta dei rifiuti quello che lei e l’assessore Dettù avete aperto e poi dovuto chiudere perché privo di requisiti fondamentali ed indispensabili previsti dalla normativa in materia. Chi ha fornito anche in questo caso la certificazione di idoneità della struttura per poter essere aperta ed utilizzata? Eppure era stata rilasciata. Incoscientemente, come negli altri esempi, ma era stata rilasciata. E lei egregio Sindaco viene ora a dirci che essendoci una certificazione tecnica significa che è necessariamente tutto a posto?

Se vuole continuo eh? Credo sia comunque più che sufficiente quanto rappresentato per farle capire qual’è a Galatina il valore di una dichiarazione di regolarità dei lavori rilasciata dai tecnici anche perché sono spesso sicuramente schiavi della volontà propagandistica e speculativa (questi sono sicuramente casi in cui lo si può affermare) del politico.

Quarto ed ultimo punto. Certo Sindaco che lei, o chi per lei, è stato veramente bravo. E’ riuscito nella stessa giornata in cui è stato pubblicato l’articolo, e prima di sera per i tempi dettati dal consiglio comunale, ad avere una interrogazione consiliare ed anche una dichiarazione da parte del titolare dell’agenzia di Pompe Funebri che avrebbe venduto una bara di dimensioni superiori alla norma. Certo che non fa onore all’agenzia in questione una siffatta dichiarazione, dimostra scarsissima professionalità. In un’era in cui una impresa funebre ha la pretesa di riuscire ad organizzare un servizio funebre completo a 360° venda poi una bara senza accertarsi prima della funzionalità della stessa. Ritengo sia veramente ridicolo.

Personalmente sconsiglierei vivamente chiunque a far ricorso ai servizi di questa agenzia perché se effettivamente ha dichiarato ciò che lei afferma, sig. Sindaco, ha dimostrato scarsissima serietà professionale. Conosciamo il nome dell’Agenzia chi avesse desiderio di conoscerlo per fini commerciali lo forniremo in privato. Inoltre signor Sindaco, lei ha dichiarato in Consiglio, che in un loculo la bara non è entrata ma che poi sarebbe entrata subito dopo in un altro loculo ragion per cui la colpa sarebbe solo della bara non dei loculi.

Sicuramente l’avranno informata male perché mi viene riconfermato dai presenti al rito funebre che sono stati fatti dai cinque ai sei tentativi in loculi diversi e tutti fallimentari perché i loculi si restringevano tutti nella parte terminale impedendo alla bara di essere deposta. Il problema, nel loculo in cui sarebbe stato risolto il problema, aveva lo stesso problema degli altri solo che sono stati messi in atto interventi “tecnici” per recuperare quel tanto di spazio che ha permesso alla bara di entrare nel loculo.

Oltretutto, sig. Sindaco, dovrebbe sapere che i loculi non vengono realizzati a mano ad uno ad uno utilizzando misure o metodi diversi. Quelli facenti parte di un’unico blocco vengono realizzati in blocco e tutti con la stessa tecnica, misura e sagomatura per cui se risulta difettoso uno lo sono anche tutti gli altri che ne fanno parte. Ed è successo proprio questo. Tanto è vero che la Ditta che ha realizzato i lavori è stata immediatamente convocata sul posto, io ero lì ed ho ascoltato parte della animata discussione tra tecnico comunale e rappresentanti della ditta. All’indomani mattina, il giorno del consiglio comunale, l’impresa era sul luogo per tentare di rendere funzionale, per quanto possibile, l’intero blocco dei 52 loculi difettosi.

Forse anche questo non glielo hanno detto Sindaco? Al suo posto la prossima volta andrei personalmente a verificare senza fidarmi troppo dei “relata refert”. Naturalmente se tutto ciò che lei ha detto in Consiglio è solo frutto di quanto “pane pane” le hanno riferito perché se diversamente dovesse essere la risultanza, ed io voglio non crederlo, di una sua specifica tecnica politica allora il mio invito sarebbe quello di guardarsi allo specchio, misurarsi la lunghezza del naso e vedrà che sicuramente lo troverà un po più allungato rispetto al giorno prima del Consiglio comunale.

Presentazione del libro “Tutte le volte che ho pianto” di Catena Fiorello.

Eventi/ di Libreria Fiordilibro

Catena Fiorello, torna a Galatina con Libreria Fiordilibro, Giovedì 28 febbraio ore 18,00 presso lo Chalet del Bar delle Rose per presentare il suo nuovo romanzo  Tutte le volte che ho pianto per Giunti Editore. Catena Fiorello ama definirsi  “cuntastorie”  e cosi è, come poche sa raccontare storie, di vita e di donne straordinarie in cui nelle varie fasi della vita, ognuna si può riconoscere.

Read More

Le voci del Silenzio

Birra o Aranciata senza zucchero?

Rubriche/Opinioni/ di Veronica Romano

Sono stata investita davanti a un bar, frequentato da clienti di dichiarata tendenza a “sinistra”, una specie di “salotto buono” della politica.                                                                                             

Read More

Galatina/ Loculi cimiteriali difettosi, la bara non entra. Sgomento e rabbia tra i parenti.

Cronaca/di Redazione

Galatina – Fosse stata una delle tante scene della serie “Amici Miei” sarebbe stata da antologia della risata. Purtroppo era tutto vero ed al dolore i parenti della defunta hanno dovuto aggiungere rabbia per quanto stava assurdamente succedendo.

Read More

Efficienza Energia spuntata, via libera per il Tricase.

Sport/Volley/di Piero de lorentis

Galatina – Percorso in discesa al PalaPanico  per la Fulgor Tricase  che contro i padroni di casa, depotenziati da assenze importanti, mettono a segno una vittoria con punteggio pieno.

Read More

SBV Olimpia Galatina perde il bronzo al tie break

Sport/Volley/di Piero de lorentis

Il primo trofeo della stagione che ha assegnato il titolo di campione territoriale U.16 maschile, è andato in scena nel palasport di Leverano e se l’è aggiudicato meritatamente la Pallavolo AZZURRA ALESSANO battendo i padroni di casa della BCC.

Read More

Danza/ I neretini William e Fabiana sul podio a Milano

Eventi/ di Tony De Paola

Si è concluso lo scorso 23 febbraio il Milano International, una Competizione internazionale che ha visto la presenza di moltissime coppie Italiane ed Estere e una giuria Internazionale…

Read More

TESSERE DEL GRANDE MOSAICO CULTURALE SALENTINO: LA FAMA E “I PROBLEMI” DI MARCANTONIO ZIMARA, SANPIETRINATE ILLUSTRE.

Sabato 02 marzo 2019 ore 17:45 presso la Sala della Società Operaia di Mutuo Soccorso di Galatina, Via Umberto I n. 34

Eventi/ di S.O.M.S. in collaborazione con  Proloco Galatina con il sostegno di Movimento per il Risveglio del Centro

Read More

L’emergenza xylella non può essere affrontata con mezzi ordinari

Cronaca/ di Ordine Agronomi di Lecce

“L’emergenza xylella non può essere affrontata con mezzi ordinari”. È il monito lanciato da Rosario Centonze, presidente dell’Ordine degli agronomi della provincia di Lecce.

Read More

Costituito nel Salento tavolo istituzionale di crisi su Xylella

Parte la mobilitazione a Lecce il 9 marzo

Cronaca/ di Coldiretti Puglia

Read More

L’effetto che fa

Rubriche/Opinioni/ di Veronica Romano

E’ vero Signor Colaci, cambia il mondo e se cambia il mondo possono cambiare pure le persone.
Ma è quasi sempre il “potere” a cambiare le persone mai il contrario.

Read More

Galatina/Terzo appuntamento Rassegna Incontri al Collegio ” Le Cripte nel Salento”

Eventi/di Libreria Fiordilibro

Galatina – Sabato 23 febbraio alle ore 18,30 presso la Chiesa del Collegio a Galatina avrà luogo il terzo appuntamento della Rassegna  “Incontri al Collegio” organizzata dalla libreria Fiordilibro in collaborazione con la Rettoria della Chiesa di S. Maria della Grazia, dal titolo “ Le Cripte nel Salento. Il Patrimonio Iconografico”.

Read More

Codici: Ryanair e Wizz Air rimborsino i passeggeri degli extra sul trolley a bordo

Cronaca/ Comunicato Stampa CODICI

La multa auspicata dall’Associazione Codici alla fine è arrivata. L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha inflitto una sanzione di 3 milioni di euro a Ryanair e di 1 milione di euro a Wizz Air per le nuove regole sui bagagli.

“Una vittoria per i passeggeri – dichiara Codici – l’abbiamo sempre sostenuto, far pagare il bagaglio a mano grande è una pratica commerciale scorretta. I consumatori vengono di fatto ingannati sull’effettivo prezzo del biglietto, che in questo modo registra aumenti fino a 25 euro”.

“L’adozione di provvedimenti sanzionatori severi da parte di Agcm nei confronti di Ryanair e Wizz Air, stante l’indubbia gravità e diffusione della pratica commerciale scorretta nei confronti dei passeggeri con la richiesta di un pagamento extra per il cosiddetto ‘trolley’ a bordo sui voli nazionali e dall’Italia verso l’estero – commenta Codici – rappresenta l’ennesimo richiamo nei confronti di quei vettori che in Italia pensano di potersene infischiare dei diritti dei passeggeri, rischiando l’adozione di provvedimenti sospensivi dell’attività d’impresa previsti dalla normativa. Codici sta raccogliendo le richieste di rimborso dei propri associati per tutti gli importi indebitamente percepiti dalle compagnie aeree sanzionate”.

È possibile contattare l’Associazione Codici al numero 06.5571996 oppure all’indirizzo email segreteria.sportello@codici.org.

Galatina/ Convocato il Consiglio Comunale per il 26 febbraio 2019 ore 16.00

Cronaca/ di Palazzo Orsini

Ai sensi dell’art. 20 dello Statuto Comunale e dell’art. 29 del Regolamento del C.C., il Consiglio Comunale è convocato in seduta ordinaria di prima convocazione per il giorno 26 febbraio 2019 alle ore 16,00 con continuazione e,

Read More

“Non mi rassegno perché tutto cambia”.

Rubriche/Opinioni Avv.Francesco Colaci
Forza Italia – Galatina

Gent.le Dott.ssa Romano,
Lei mi chiede come faccio a non rassegnarmi alla situazione attuale. La risposta è da cercare nei tanti ragazzi e ragazze che, come Lei, hanno capito.

Read More

Le misure e i risultati di Confartigianato per Artigiani e PMI.

Venerdi 22 febbraio 2019, ore 17.30, Hilton Garden Inn, Lecce

Eventi/ di Confartigianato Lecce

Confartigianato Imprese Lecce organizza venerdì 22 febbraio p.v. a partire dalle ore 17.30, presso Hilton Garden Inn a Lecce, un incontro per illustrare e chiarire, punto per punto, quanto previsto dalla manovra finanziaria licenziata dal governo.

Read More

Novità in materia condominiale introdotte dalla Legge di Bilancio 2019

Sabato, a Bari, un incontro con esperti del settore

Ufficio Stampa Anaci.

Bari Le novità in materia condominiale introdotte dalla Legge di bilancio 2019 al centro di un convegno fiscale. L’appuntamento è per sabato 23 febbraio, alle 8.30, al «Nicolaus», in via cardinale Agostino Ciasca, 27.

Read More

Gli Under 16 della SBV Olimpia Galatina alle Final Four.

Sport/Volley/di Piero de lorentis

Sarà il Palasport di Leverano ad accogliere le quattro finaliste che, tra domani 21 e venerdì 22 febbraio ,disputeranno le fasi finali per l’assegnazione del primo titolo territoriale della stagione e del Trofeo dedicato alla memoria di Marcello Bisanti.

Read More

Showy Boys, under 18 alla final four provinciale e alla fase regionale

Sport/Volley/di Showy Boys Galatina

La Showy Boys Galatina supera i quarti di finale e accede alla final four provinciale under 18. Con una prova maiuscola, i bianco-verdi di mister Nuzzo battono i Falchi Ugento Beach per 3-0 e con questa vittoria non solo potranno prendere parte alla final four per l’assegnazione del titolo provinciale ma hanno già acquisito il diritto a partecipare alla fase regionale.

Read More

Page 1 of 5

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén